Consorzio Tutela Pietra della Lessinia


Contact person: Sig. Vincenzo Marconi
Correspondence: Italiano
Yearly Turnover: 91.957.00
Foundation: 1984

Address: Via Roma 2
37020 Sant'Anna d'Alfaedo Italy
Phone: +39045753 27 16
Web: http://www.consorziopietradellalessinia.com


Lo sfruttamento dei materiali lapidei nel territorio della Lessinia Veronese, con la produzione tipica della pietra della Lessinia (anche nota con i nomi di pietra di prun,lastrame, calcare lastrolare) risale con certezza alla Protostoria. Secondo alcuni studiosi, l'estrazione della Pietra della Lessinia, a causa delle sue particolari caratteristiche geogiacimentologiche, iniziò prima di quella delle altre rocce calcaree intorno all'età del ferro ed ebbe una larghissima diffusione nella costruzione dei villaggi fortificati sulle alture e nella costruzione delle case di tipo retico.

Nell'abitato del V secolo A.C. sul Monte Loffa, la pietra della Lessinia è stata impiegata sia nel rivestimento delle pareti delle abitazioni seminterrate che nella realizzazione di una serie di terrazzi lastricati, comunicanti per mezzo di scale.

Nel villaggio protostorico di Archi di Castelrotto, è stata portata alla luce una casa seminterrata che aveva il tetto in lastre di pietra della Lessinia, come le attuali abitazioni. Con l'età romana (I secolo a.C.- IV secolo d.C.) si passò allo sfruttamento intensivo delle cave di altri materiali della Valpolicella, i cui prodotti ebbero, a quel tempo, una diffusione così estesa da offuscare, sul piano commerciale, la produzione della pietra della Lessinia.

Tale sfruttamento, protrattosi pressocché ininterrottamente fino all'età moderna, ha cancellato le testimonianze più remote, limitando fortemente la possibilità di individuare i più antichi luoghi di estrazione.

Nel Trecento, con 'intensificarsi dei traffici e dei commerci, il mercato della pietra della Lessinia conobbe una forte crescita. Nel Quattrocento e Cinquecento, Negrar, fiorente centro di scambi in strettissimo rapporto con Verona, venne sviluppandosi anche come mercato del lastrame, sia pure in posizione subordinata rispetto a Sant'Ambrogio, centro nevralgico della Valpolicella.

Nel centro storico di Verona si rinvengono tuttora numerose costruzioni in cui è riconoscibile un utilizzo diffuso di pietra della Lessinia in lastre di varie dimensioni; la pavimentazione di Piazza delle Erbe ne è un tipico esempio.

Promozione Pietra

MARMOMACC
International exhibition of marble
30/09/2020 - 03/10/2020
Location Fiere di Verona
Verona
Italy